Autopubblicazione di libri: alcune considerazioni

Al momento stai visualizzando Autopubblicazione di libri: alcune considerazioni

Sempre più spesso gli autori, esordienti e non, scelgono l’autopubblicazione di libri accantonando i classici canali offerti dalle Case Editrici. Ma da cosa deriva questa nuova tendenza del mercato editoriale? E quali conseguenze può avere a lungo termine?

In cosa consiste l’autopubblicazione di libri?

Come dice il nome stesso, l’autopubblicazione è la pratica attraverso cui un autore decide di pubblicare un proprio manoscritto in modo autonomo e senza l’ausilio di Case Editrici. Fino a qualche decennio fa, uno dei pochi modi per immettere nel mercato editoriale un libro era quello di rivolgersi a una CE. Oggi invece le opportunità che internet offre sono aumentate in modo esponenziale.
Molti siti consentono di divulgare il proprio manoscritto in poco tempo e quasi a costo zero. Semplicissimo, non credete?

Questo nuovo ventaglio di opportunità ha generato una reazione a catena di portata epocale nel mondo editoriale e, indirettamente, sta conducendo a un mutamento profondo nella concezione del libro stesso.

Autori: le conseguenze dirette dell’autopubblicazione di libri

La prima diretta conseguenza è semplice da intuire: il facile accesso alla pubblicazione ha portato, nel giro di pochi anni, a un incremento massiccio del numero di titoli pubblicati. Amazon KDP e Youcanprint offrono un servizio economico e intuitivo, che consente di stampare e distribuire il libro in diverse piattaforme online. Questo, per un autore che vuole autopubblicare, è senz’altro un aspetto positivo. Internet ha demolito quelle barriere che impedivano di accedere agevolmente al mercato editoriale.

D’altro canto, tutto questo ha portato a una conseguenza indiretta. I filtri di qualità si sono ancor di più allentati – e già l’editoria tradizionale, con le CE a pagamento e gli editori che puntano sulla quantità di titoli piuttosto che sulla qualità, aveva mostrato preoccupanti segnali di degrado. Con il libero accesso all’autopubblicazione chiunque può pubblicare. E, in quel marasma di titoli privi di riferimenti, è difficile capire quali opere siano scritte in modo curato e quali invece siano state gettate sul mercato come carta di caramelle. Senza attenzione e con una certa dose di menefreghismo.

Questo, purtroppo, come è facile intuire, va a discapito di coloro che invece credono davvero nella propria passione e sono disposti a investire tempo ed energie per proporre un prodotto curato.

Come approcciarsi all’autopubblicazione

Siamo convinti che la più grande dote che un autore dovrebbe avere, prima della creatività, della fantasia e dello stile, sia la consapevolezza. Come afferma Stephen King, scrivere è un mestiere estremamente serio, e come tale deve essere praticato e coltivato.

Per questo pensiamo che, nell’autopubblicazione come nell’editoria convenzionale, sia importante dare il giusto valore alla scrittura, dedicandole il tempo necessario, prestando attenzione alla fase di editing strutturale e stilistico e alla revisione – perché la scrittura è solo una parte del processo che porta alla creazione di un ottimo libro.

Hai bisogno di qualche dritta per la revisione del tuo testo? Prova a dare un’occhiata a questi articoli:

Correttore di Bozze. Strategie di un mestiere.

Correzione bozze, consigli per correggere un testo.

Lascia un commento